Archivio

Archivio Dicembre 2004

i borgia di manara e jodorowsky

22 Dicembre 2004 Nessun commento


Questo dovrebbe essere il primo volume di una serie dedicata alla storia della famosa famiglia italiana del Rinascimento. Jodorowsky sguazza tanto allegramente in queste situazioni splatter da renderle anche ridicole; un po’ di suspense in più tra una scena macabra e l’altra, infatti, avrebbe contribuito a rendere la ricostruzione meno “da fumetto”, nel senso negativo del termine. Anche un po’ più di spessore psicologico dei personaggi non avrebbe guastato. Probabilmente è un’altra occasione persa per fare qualcosa di discreto nell’ambito della letteratura disegnata.

legge "salva-previti"

20 Dicembre 2004 1 commento


questa sera alle 18.00 a Milano davanti a palazzo di giustizia c’è una manifestazione per protestare contro la legge “salva previti”, che abbrevia i tempi di prescrizione per i reati di corruzione, concorso in associazione mafiosa, ecc., legge che, guarda caso, torna comoda all’avvocato del berlusca.

Categorie:Politica Tag:

buona novella

17 Dicembre 2004 1 commento


finalmente mi sono deciso ad appropriarmi (lecitamente) di questo disco di de andré che avevo già ascoltato in altre occasioni (a parte le famose “il testamento di tito” e “maria nella bottega del falegname”, strasentite dal vivo con la pfm).
Sono contento di averlo preso perché l’ascolto più attento, e forse la predisposizione d’animo, lo fa apprezzare per quello che è, e cioè un disco poetico e commovente, assolutamente inconsueto nella discografia italiana e forse mondiale (per chi non lo sapesse è ispirato ad alcuni brani dei vangeli apocrifi).
i testi sono stupendi. le musiche, qua e là, suonano di ballata un po’ stantìa, ma nel complesso sono molto belle. (p.s. arrangiamenti di Reverberi).

la nuit americaine

14 Dicembre 2004 1 commento


…ovvero “Effetto notte”, film in cui t. interpreta un regista e la sua troupe durante la lavorazione di un film. Ha anche vinto un oscar. Film da studiare, come tutti quelli di t. In particolare questo, dato il soggetto, è quasi un manuale di cinema.

national treasure…

13 Dicembre 2004 Nessun commento


…ovvero “il mistero dei templari” (i traduttori non hanno resistito a metterci i cavalieri anche nel titolo, d’altronde vanno così di moda che è difficile dargli torto).
Forse non vale il prezzo pieno di un biglietto in prima visione, ma almeno una seconda visione la merita questo film, molto godibile, un po’ zoppicante nella sceneggiatura, ma che risulta molto fluido e divertente (una brutta copia degli indiana jones, insomma).

Categorie:Cinema Tag:

eros

10 Dicembre 2004 Nessun commento


allegro divertissement da parte di tre registi sul tema dell’eros. l’episodio di antonioni brilla i bei paesaggi naturali e per i dialoghi indecenti (nel senso che non sono dialoghi ma battute da manuale prive di vivacità); quello di soderbergh è il più divertente, ma con l’eros ha ben poco a che fare; l’episodio di kar wai, oltre ad essere il più profondo e il più bello in quanto a immagini (ci credo che è lentissimo nel suo lavoro) lo trovo una critica ironica nei confronti dello spettatore, in quanto allude alla funzione passiva che questo ha nei confronti di un film.
molto bella la canzone di c. veloso. soliti i disegni di mattotti, tutti uguali.

barlumi

9 Dicembre 2004 2 commenti


“Barlumi di storia”, l’ultimo libro di Raboni. Contiene ? manco a dirlo ? poesie (alcune delle quali bellissime) e un paio di scritti: il tratto comune di tutto il libro è il ricordo e alcune vicende personali risalenti al dopoguerra e agli anni Sessanta.

Categorie:Letteratura Tag:

la tela dell’assassino

6 Dicembre 2004 Nessun commento


ennesimo thriller brutto e inutile (americano, c’è bisogno di dirlo?): variante su presunti sdoppiamenti di personalità.

donnie darko

6 Dicembre 2004 1 commento


Cagata pazzesca, di genere psico-fantascientifico inconcludente: classica americanata, ennesima variante sui paradossi spazio-temporali.

Categorie:Cinema Tag:

la signora della porta accanto

6 Dicembre 2004 1 commento


Trattasi di storia d’amore tragica, molto bella e convincente. Gli interpreti sono F. Ardant e G. Depardieu.

L’amore fugge, t.

3 Dicembre 2004 Nessun commento


Questa commedia è l’ultimo film dedicato al ciclo di a.d.-j.p.l., la cui vita è stata raccontata da T. a partire da “I 400 colpi” (non saprei quanti film comprenda). È divertente vedere le scene dei vecchi film in cui j.p.l. era bambino e più giovane di quanto sia in questo. La leggerezza e l’ironia dei dialoghi dei film di T. in generale dovrebbero essere di lezione per la maggior parte delle commedie americane che ci propinano ultimamente.

napoleone n. 44

2 Dicembre 2004 Nessun commento


Stessi ingredienti napoleonici di sempre anche per la storia di questo mese: filosofia spicciola, malavita, buoni sentimenti, ecc. Comunque, si fa leggere.

Categorie:fumetti Tag: