Archivio

Archivio Agosto 2005

l’isola

30 Agosto 2005 4 commenti


Prendete The Village, Matrix, Blade Runner e qualche altro recente film di fantascienza, shakerate bene e otterrete questo The Island, film dalla trama un po’ sempliciotta, ma che perlomeno ha il pregio di non essere cervellotica e quindi è facile da seguire. Essendo l’idea alla base della storia in fondo in fondo un po’ da fumetto, gran parte dell’alone inquietante che caratterizza la vicenda si stempera presto; ma il film vale comunque la pena di essere visto fino in fondo perché è piuttosto avvincente, gli effetti speciali si sprecano e i primi piani dedicati alla bellissima attrice scandinava sono abbondanti.
Regista, Michael Bay; altro interprete, Ewan McGregor (ex Trainspotting).

barcelona 2005

24 Agosto 2005 Nessun commento


Ci sono stato dal 4 al 14 agosto, e l’ho trovata piuttosto interessante, nonostante le zone al di fuori del centro storico e del quartiere dell’Eixample siano veramente assurde, poco vivibili umanamente e alcune decisamente brutte: penso alle “autostrade” che attraversano la città (la avenida diagonal e la av. meridiana, ecc.), oppure alla zona della stazione dalle parti di via Tarragona, o ai due facsimili dei campanili di s. Marco decisamente kitsch.
A parte questo, ci sono alcune cose decisamente interessanti:
1. Tutto quello che il buon Gaudì ha costruito (Sagrada Familia, Casa Milà, casa Batlò, Parc Guell, ecc. ecc.)
2. Il Museo Nacional de la Catalunya, che ha un bel po’ di affreschi romanici provenienti dalle chiese dei Pirenei del X-XI-XII sec. Inoltre di notevole interesse sono i quadri di Marià Fortuny, o i ritratti di Ramon Casas, o uno stupendo quadro di Ribera, che ha come tema il martirio di non mi ricordo quale santo, di un realismo impressionante (il futuro santo in questione guarda negli occhi lo spettatore come a supplicarlo di essere salvato dalla fine che sta per fare, e le figure sono a grandezza naturale)
3. Il Museo Picasso, che si può visitare tanto per gradire, perché non ha granché (soprattutto le primissime opere)
4. La Fondazione Mirò, che al contrario dà un’idea piuttosto completa dell’evoluzione del pittore dalle prime alle ultime cose che ha fatto, e ospita esposizioni temporanee riguardanti o meno l’omonimo artista
5. La Fondazione Tàpies
6. tutto il resto

Dimenticavo: troppi italiani!

Categorie:Città del mondo Tag: