Archivio

Archivio Maggio 2015

milo da caravaggio

22 Maggio 2015 Nessun commento

Prima parte (per un totale di due) di una storia a fumetti che il buon Manara dedica al Caravaggio, dove si prende in considerazione la vita del Merisi a cominciare dal suo arrivo a Roma fino al suo abbandono a causa dell’omicidio di Ranuccio Tomassoni. Nonostante alcune evidenti libertà narrative dovute alla necessità di sintesi, la fedeltà storico-artistica generale pare rispettata — con certificazione introduttiva nientepopodimeno che di Claudio Strinati — e, a parte alcune volgarità forse evitabili e il contorno di donnine poco Seicentesche, Manara riesce a restituire piuttosto bene l’atmosfera dell’epoca e a rendere credibile il rapporto apparentemente conflittuale tra l’arte e la vita di Caravaggio e quella dei prelati romani che lo sponsorizzavano. Tutto sommato, una delle cose migliori del Milo da qualche decina d’anni in qua, che fa dimenticare l’inqualificabile saga dei Borgia su testi di Jodorowsky.

Panini Comics, 64 pagine a colori, 16 euri e 90

Categorie:arte, fumetti Tag: ,

omicron

2 Maggio 2015 Nessun commento

Prendendo spunto da un sottofondo fantascientifico — la cui idea è tratta da “L’invasione degli ultracorpi” (1955-56) — mescolato con altri generi (il grottesco, il socialmente impegnato, la commedia), Gregoretti costruisce una satira socio-politica della società italiana degli anni del boom economico, tenendosi alla larga dalla tediosa pallosità realistica del contemporaneo “Le mani sulla città”, ma piuttosto semmai ispirandosi al disincanto filosofico de “La vita agra”. Molto divertente, e con un Renato Salvatori sottoposto a varie prove attoriali buffe, da teatro del corpo, all’insegna di un film di Totò.

1963, scritto e diretto da Ugo Gregoretti, con Renato Salvatori e altri.